q
Area Ottica | Lenti per occhiali per il Computer
15503
page-template-default,page,page-id-15503,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,side_menu_slide_with_content,width_470,qode-theme-ver-16.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

Lenti per occhiali per il Computer

SOLUZIONI IDEALI PER LAVORARE DAVANTI AL COMPUTER

Molte persone iniziano a notare un cambiamento dai 40 anni in su: improvvisamente lavorare al computer e spostare lo sguardo, ad esempio dalla tastiera al monitor oppure dall’agenda al telefono, diventa più faticoso per gli occhi. Queste persone, per mantenere una visione nitida a diverse distanze, spesso assumono una postura scomoda, ad esempio sporgendosi in avanti oppure sollevando la testa. Dolori alla schiena e al collo uniti a secchezza o lacrimazione oculare sono solo alcune delle possibili conseguenze. Le lenti ZEISS Office aiutano a prevenire questo tipo di stress per la vista perché sono adattate alle vostre particolari esigenze visive al lavoro e sono ottimizzate, diversamente dalle lenti da lettura o progressive, per tutte le distanze possibili durante il lavoro davanti al computer, ovvero vicino e intermedio.

Ideali per il vostro lavoro e i vostri occhi.
Visione perfetta e non solo davanti al computer.

Non rinunciate al comfort in ufficio o al computer. Le lenti ZEISS Office offrono un ampio campo visivo per la visione da vicino e da intermedio e sono adattate “al centimetro” alle vostre esigenze sul lavoro. Queste lenti sono ottimizzate ad esempio per la distanza di visione tra voi e lo schermo del vostro computer, per la distanza tra voi e il cliente o un collega o per la distanza perfetta di lettura e permettono ai vostri occhi di rilassarsi e a voi di assumere una postura più consona. Noterete gli effetti positivi anche dopo il lavoro.

Mal di testa, disturbi alla schiena, segni di affaticamento. Perché le lenti da lettura o progressive non sono sempre un’alternativa efficace?

Gli occhiali con lenti standard da lettura o progressive non sono in linea di principio adatti per chi lavora al computer perché le zone importanti di queste lenti non sono ottimizzate per il lavoro in ufficio. Gli occhiali da lettura, ad esempio, garantiscono una visione ottimale solo a brevi distanze, che tuttavia sono troppo brevi per il lavoro al computer o alla scrivania. Indossando lenti progressive, invece, il portatore guarda il monitor attraverso la zona inferiore della lente e deve inclinare la testa verso l’alto per poter vedere lo schermo nitidamente. Entrambi i tipi di lente costringono ad assumere posture non naturali mentre si sta seduti alla scrivania, che sono potenziale causa di tensione muscolare nella schiena e nelle spalle e di mal di testa.